Linkin Park, cd dopo tre anni E i fan disegnano la copertina

Attenzione perché questa è una nuova frontiera della musica. I Linkin Park, un gruppo mica sconosciuto perché ha venduto nel mondo più di cinquanta milioni di dischi, hanno appena messo in piedi una macchina che sposta più avanti il rapporto tra pubblico e rockstar. Avete presente la marzialità eterea dei vecchi divi, rintanati nei loro eremi e sempre lontani dai fans? Scordatevela. I Linkin Park hanno creato un equilibrio multimediale nel quale i loro tifosi sono realmente protagonisti. Che questo sia un bene oppure no, chissà. Di sicuro è un passo avanti. Intanto è appena stato pubblicato il nuovo singolo The catalyst, che è bello tosto e le radio dovrebbero trasmettere più di quanto facciano già. E a metà settembre uscirà il cd A thousands suns, destinato a diventare un blockbuster. Però, prima di mettere a disposizione il singolo, la band californiana ha offerto ai fan la possibilità di arrangiare a proprio piacimento le tracce audio di The catalyst, utilizzando i loro software musicali, e poi caricarle sulla pagina MySpace della band. Ogni nuova versione poteva essere votata e commentata. Il leader Mike Shinoda, uno che ha una conoscenza e una sensibilità musicali fuori dal comune, ha spiegato che «dare la possibilità a un fan di suonare in una delle nostre canzoni ci è sembrato il modo giusto di dimostrare il nostro affetto». Insomma, crolla un muro, quello dell’intoccabilità delle rockstar, che ha senz’altro contribuito a creare lo showbiz ma è ormai distante dalla realtà. E così la copertina del cd A thousand suns è stata disegnata proprio grazie a chi la comprerà: chiunque volesse ha infatti potuto cliccare sul sito del gruppo e aggiungere un pixel per completarla, a dimostrazione che, volenti o nolenti, siamo definitivamente entrati in un’altra epoca. E tornare indietro, ormai, è sempre più difficile.