Linus: «Ma quale bar Io corro o vado in bici»

«La faccio solo a Pasqua e a Natale. Per il resto, la uso per fare qualcosa di funzionale al mio lavoro». È questo il rapporto che il dj Linus ha con la pausa pranzo.
Quindi dalle 12.30 alle 14.30 Linus cosa fa?
«Vado a correre o faccio un bel giro in bicicletta».
Un tipo fuori dagli schemi…
«Sa, la pausa pranzo fa parte dell’abitudine che abbiamo di riempire le giornate. Io faccio il dj la mattina, alle 12 finita la trasmissione faccio il direttore della radio e nel pomeriggio faccio anche le sportivo. È come un puzzle».
Meglio che ognuno la gestisca come vuole?
«E’ un po’ come le vacanze intelligenti: è meglio che ognuno le faccia quando crede, ma siccome siamo animali sociali tendiamo a fare tutti le stesse cose, allo stesso modo».
E quelle poche volte in cui è invece costretto a fare la pausa pranzo cosa mangia?
«Preferisco non abbuffarmi. Vado in qualche ristorantino vicino alla radio e mangio pesce».
Ma la pausa pranzo è un impiccio?
«Magari impiccio è esagerato. Diciamo che non la considero nemmeno una pausa. Anche perché mentre mangio continuo a lavorare».