A Lione una batosta Real

Non poteva cominciare peggio la stagione del Real Madrid in Champions League. La squadra spagnola è crollata a Lione, dove è stata sconfitta per 3-0, confermando tutti i dubbi tattici emersi già nelle prime uscite nella Liga. Tutto si è deciso nel primo tempo nel giro di dieci minuti, tra il 21’ e il 31’: prima Carew ha spiazzato di testa su punizione-cross, poi Juninho ha messo in rete una punizione da oltre 30 metri, e infine Wiltord ha chiuso il conto battendo Casillas. Per i francesi pure un rigore sbagliato da Juninho. Nella ripresa gli uomini di Luxemburgo hanno cercato di rientrare in partita mostrando un calcio migliore, ma non è servito neanche per ridurre le distanze. Verrebbe da dire, come succede per ogni sconfitta delle merengues, che i galacticos sono tornati a terra. Ma ora più di qualcuno si chiede se il Real sia ancora galactico.