Lippi alla finale del Trofeo Ravano

Due settimane di gare, 287 squadre al via, più di 3 mila 500 bambini in campo. Terminerà oggi, con numeri ancora da record, la 23° edizione del Trofeo Ravano Erg, 14° Coppa Paolo Mantovani. E a regalare l'emozione più grande ai calciatori in erba oggi sarà l'ex ct della Nazionale Marcello Lippi, che porterà con sé la coppa del Mondo conquistata a luglio dalla Nazionale italiana. Lippi incontrerà anche il patron blucerchiato Riccardo Garrone che come ogni anno premierà, insieme a tutta la squadra, le scuole che si aggiudicheranno il torneo. Presente al Mazda Palace anche Luigi Agnolin, presidente nazionale del Settore Giovanile e Scolastico della Figc.
Intanto la Sampdoria continua ad allenarsi in vista del match di domenica contro il Catania, alla ricerca di punti salvezza dopo lo scivolone nel girone di ritorno. Ma l'ultima sfida di campionato davanti al pubblico blucerchiato non racconterà soltanto l'addio di Walter Novellino alla panchina della Sampdoria, ma vedrà anche l'esordio in una gara ufficiale di Saadi Gheddafi. Il figlio del leader libico sarà infatti schierato dal tecnico avellinese nei minuti finali del match, dopo che per tutto l'inverno si è allenato con la squadra. Dopo alcuni infortuni muscolari, Gheddafi potrebbe ricoprire il ruolo di esterno di centrocampo. E non è affatto escluso che il rapporto con la Sampdoria possa continuare anche per la prossima stagione. La collaborazione tra Riccardo Garrone e la Libia pare destinata a proseguire e allo stesso modo Gheddafi, nonostante l'addio di Novellino, non sembra intenzionato a cambiare squadra per il nuovo anno. A sancire il rapporto sarà proprio l'esordio in campionato contro il Catania, mentre sugli spalti i tifosi blucerchiati daranno vita ad una festa per salutare la fine del primo ciclo dell'era Garrone.