Lippi ha un sogno «Allenare in Spagna»

Roma. Novantadue minuti, tutti in una volta, pubblicità esclusa: «Mai avuto tanto tempo dopo il mondiale per celebrare la nazionale». Così Marcello Lippi commosso e con le lacrime agli occhi, nella puntata di «Porta a porta» registrata ieri e rinviata a questa sera, ma non solo. «Ho avuto tante offerte, da Francia, Inghilterra, Grecia, Turchia», ha esordito l’ex ct azzurro, accolto dal pubblico con autentici cori da stadio (con Bruno Vespa a bocca aperta per un entusiasmo mai verificatosi in 10 anni di trasmissione), «nessuna dall’Italia, ma mi piacerebbe molto allenare in Spagna, però non nei prossimi mesi. La Juve in B? Me l’aspettavo visto quello che è successo, ma l’ambiente l’ha accettato con la dignità che fa parte del dna della società. Donadoni farà bene perché il gruppo è fantastico».\