La liquidità a 2-3 miliardi

«La liquidità netta del gruppo Caltagirone è pari a circa 2-3 miliardi di euro». È quanto ha dichiarato il presidente della holding Francesco Gaetano Caltagirone al termine dell’assemblea, che ieri ha approvato il bilancio chiuso con un utile netto consolidato di 227,6 milioni di euro (più 32,8%) e ricavi per 1,6 miliardi (più 10,7%). Il manager ha inoltre spiegato che sono state semplificate le partecipazioni del gruppo: la partecipazione in Acea è detenuta nella finanziaria Viafin, quella in Mps è detenuta nella finanziaria Capitolium, mentre la partecipazione in Generali è detenuta in Rofin.