L'Iran sostiene il greggio

Lo stallo tra l’Iran e i Paesi occidentali sulla questione del programma nucleare di Teheran contribuisce a mantenere il petrolio intorno a 70 dollari al barile. Così il recente aumento delle scorte Usa di benzina non produce alcun effetto depressivo sulle quotazioni. Tra i metalli di base, il rame resiste sopra 8mila dollari per tonnellata grazie alle strozzature dal lato dell’offerta mondiale. Oro a 642 dollari l’oncia, minimo delle tre settimane.