Lisbona: tre opzioni per il nodo Galp

Eni

Su Galp Energia «Eni ha in corso conversazioni con il governo portoghese». Così il presidente dell’Eni, Roberto Poli, ha risposto in merito alla decisione di Lisbona di varare una ipo di Galp Energia, la compagnia pubblica nella quale l’Eni ha una quota del 33,34% e aveva da tempo negoziati in corso sull’esercizio dell’opzione per salire fino a un massimo del 47%. «Spero - dice Poli - in una decisione entro la fine dell’anno». Il governo portoghese ha presentato tre alternative a Eni, secondo quanto ha detto il ministro dell’Economia Manuel Pinho, che non ha fornito maggiori dettagli. Secondo una fonte vicina alle trattative, le proposte prevedono: la possibilità che Eni trasferisca la quota del 33,34% detenuta in Galp alla società Gas de Portugal, nella quale avrebbe il 49% del capitale; il mantenimento della quota del 33,34% in Galp insieme ad altri due partner; la vendita della partecipazione da parte di Eni.