L'Isis festeggia a Sirte gli attentati di Parigi

In Libia gli estremisti distribuiscono caramelle a pedoni e automobilisti e mettono le foto sul web

Festeggiamenti in grande stile per la mattanza di Parigi. Immagini agghiaccianti che fanno il giro del mondo. Saluti da Sirte, la città della Libia in cui l'Isis la fa da padrone, a partire dal febbraio scorso.

Ecco su Twitter e Instagram le immagini che mostrano i miliziani dopo aver saputo quel che è successo venerdì sera: i jihadisti, a volto coperto, distribuiscono caramelle. O meglio, le prendono da cesti colmi e le offrono a pedoni e automobilisti.

Sul web compare una scritta che dice tutto: "La gioia dei musulmani e nella città di Sirte per gli attacchi benedetti di Parigi". Purtroppo queste cartoline lugubri danno la misura di quel che sta succedendo alle porte di casa nostra: mentre non si riesce a comporre il dissidio fra i due governi paralleli, quello più gradito all'Occidente di Tobruk e l'altro più islamista installato a Tripoli, il Califfato avanza. Conquista terreno e diventa obiettivamente difficile pensare che i droni americani possano risolvere una guerra che si annuncia lunga e incerta. Nei giorni scorsi gli americani avevano diffuso la notizia della morte, in un blitz, del leader dell'Isis a Tripoli Wisam al-Zubaidi. Ora da Derna arriva la smentita.