Il Grande Califfato del Maghreb, minaccia Isis alle porte dell'Italia

Un grande Califfato dall'Algeria al Sinai: così lo Stato islamico vuole ridisegnare il Nord Africa per minacciare l'Ue. Sostieni il reportage

L'attacco al Museo del Bardo di Tunisi è solo la prima mossa. La "prima goccia di pioggia", come l'ha definita lo Stato islamico. L'obiettivo delle cellule jihadiste filo Isis è ridisegnare la cartina geografica del Nord Africa realizzando il "Grande Califfato del Maghreb". Dal Algeria al Sinai, allargando il regime di terrore fino al Marocco e alla Nigeria dove possono contare sui sanguinari tagliagole di Boko Haram. L'attacco all'unica Primavera araba che non ha aperto la strada a regimi islamici è un chiaro messaggio per l'Occidente, che dopo aver dichiarato guerra all'Isis in Siria e Iraq si prepara a intervenire in Libia, e per tutti quei Paesi arabi che, per meri interessi economici, dialogano con gli Stati Uniti e l'Unione europea.

I fondamentalisti islamici sono pronti ad allearsi contro l'Occidente. Quello che il califfo Abu Bakr al Baghdadi ha creato in Siria e in Iraq è solo l'inizio. Il prossimo passo sarà unire il Nord Africa sotto il vessillo di Allah, anche stringendo alleanze tra fazioni che, fino a qualche mese fa, erano in lotta tra loro. Un intreccio di interessi e aspirazioni che, nascosti dietro al Corano e agli insegnamenti del Profeta, mettono d'accordo le cellule jihadiste del Maghreb, le organizzazioni che trafficano esseri umani, armi e droga, le tribù del deserto del Sahara e gli eserciti non allineati ai governi. In questo modo verrebbe a crearsi un'unica, vasta area che dall'Algeria alla Tunisia arriverebbe a estendersi fino al Sinai dove, ormai da mesi, il briaccio armato egiziano dell'Isis (Ansar Beit al Maqdis) terrorizza l'intera regione con decapitazioni e soprusi. In Algeria l'Isis può contare sulla cellula Jund al Khalifah che decapitò il turista francese Hervè Gourvel. Dal "Grande Califfato del Maghreb" rimarrebbe fuori soltanto il Marocco. Almeno per il momento. Mohamed Hamdush, noto come "'il tagliatore di teste", ha minacciato di attaccare il proprio Paese di origine per fondare un nuovo Califfato islamico. "Torneremo nel Maghreb islamico da conquistatori - ha scritto su Facebook - con il permesso di Dio".

A febbraio scorso il governo algerino ha dispiegato il proprio esercito lungo il confine con la Tunisia per contrastare lo sconfinamento di terroristi islamisti. Nell'area di Djebel Chambi, oltre alla brigata Okba Ibn Nafaa guidata dal super ricercato Mourad Gharsalli, sono presenti miliziani dell'Isis tornati dalla Siria e jihadisti fuggiti dall'offensiva militare francese in Mali. È qui che opera Ansar al Sharia, gruppo qaedista fondato nel 2011da Abu Ayadh al-Tunisi che ha attaccato l'ambasciata americana nel Paese nel 2012 e insanguinato il Paese negli ultimi due anni. La regione è così poco battuta da permettere agilmente il traffico delle armi e il passaggio di miliziani in Libia e Algeria. Negli ultimi mesi dalla Tunisia è, infatti, partita la maggior parte dei 15mila foreign fighter. Sarebbero infatti almeno 2.400 i tunisini, in gran parte diplomati e disoccupati, andati in Iraq e in Siria per entrare a far parte del gruppo jihadista. Stime ufficiali del governo di Tunisi indicano che circa tremila tunisini, la maggior parte di età inferiore ai 30 anni, sono andati a combattere in Siria e l'80% di loro ha seguito al Baghdadi. Di questi, circa 450 sarebbero stati uccisi e una sessantina si ritiene che siano nelle carceri del regime di Bashar al Assad. Inoltre novemila tunisini sarebbero stati fermati dalle autorità di Tunisi nell'intento di andare a combattere in Siria. Come spiegato nel documento Libia, una porta d'accesso strategica per lo Stato islamico, la Libia confina con Paesi che hanno leggi contro il terrorismo molto più rigide. Ed è per questo che l'Isis ha scelto proprio la Libia per attirare tutti i miliziani provenienti dai Paesi confinanti. Secondo il premier Abdallah Al Thani, si sarebbero già infiltrati nel Paese membri dello Stato islamico e di Boko Haram.

Commenti

claudio faleri

Ven, 20/03/2015 - 17:00

l'italia è tranquilla ci sono i comunisti intransigenti di rifondazione i cui fratelli islamici rivoluzionari, non vorranno certo danneggiare l'italia......non ci sono rischi alcuno, tutta propaganda, per sicurezza chi non l'ha faccia la tessera comunista da presentare all'isis quando busserà alla porta

Ritratto di PICONE43

PICONE43

Ven, 20/03/2015 - 17:02

Ma con una razza di ministro esteri come gentiloni che dice di cominciare a convivere con il fenomeno terrorismo Islamico, che volete che si possa sperare? Spero solo che colpiscano la sua famiglia!

Ritratto di nonmollare

nonmollare

Ven, 20/03/2015 - 17:07

grazie OBAMA grazie SARKOZY grazie NAPOLITANO

Ritratto di alejob

alejob

Ven, 20/03/2015 - 17:08

Questi personaggi faranno SI grande propaganda ma non li sottovaluterei. Dobbiamo pensare che questa gente, non ha niente da perdere, è pronta a dare la vita per qualcosa di SURREALE che nemmeno CONOSCONO e quando vedono che ci riescono il FANATISMO AUMENTA. Purtroppo noi li SOTTOVALUTIAMO.

Massimo Bocci

Ven, 20/03/2015 - 17:10

Ma glielo avranno detto al Califfo, non importa passare dalla porta, quando e' sulla costa telefoni a "cono gelato" che gli manda qualcuno a prenderlo, qualcuno (si fa per dire) visto lo status di capo di stato terrorista, gli useranno i riguradi come facciamo con i nostri....... sul colle.

Ritratto di giangol

giangol

Ven, 20/03/2015 - 17:17

GENTILE ISIS, guardate che basta prenotare presso l'agenzia viaggi(per telefono, facebook, twitter) della marina militare per venire in italia!non dovete fare troppo sbattimenti....

Ritratto di alejob

alejob

Ven, 20/03/2015 - 17:20

Sapete qual'è la mia paura. Vi ricordate quello che disse un impiegato del comune al Gioielliere del Veneto, dopo la tentata rapina al negozio : (VADA VIA, CAMBI POSTO QUI é PERICOLOSO). Accadrà anche a noi Italiani sentir dire da questi IMBECILLI che ci governano : (EMIGRATE PERCHE' QUESTA E' ZONA ISLAMICA). Credo proprio andrà a finire cosi.

Ritratto di marco piccardi

marco piccardi

Ven, 20/03/2015 - 17:24

miserabili pagani senzadio. per voi ci vorrebbe il Tercio di Fancisco Franco.

eloi

Ven, 20/03/2015 - 17:34

BHA! LA NATO PER ORA ASCOLTA E TACE. CHI SA SE PENSA, NE DUBITO.

ro

Ven, 20/03/2015 - 17:46

questa foto sembra (è) uno spot pubblicitario di un noto pike up

buri

Ven, 20/03/2015 - 17:46

intanto all'ONU si chiacchiera di soluzione diplomatica, quando si sa che i tagliagole capiscono solo l'uso della forza, e quando dovremo per forza combattere per respingerli forse ci sveglieremo , a meno che la Boldrini non si metta di mezzo per impedire l'uso delle armi

Massimo Bocci

Ven, 20/03/2015 - 17:53

Mi hanno appene girato una mail, di Repubblica, la conclamata ufficiale verità di regime, in cui l'abbronzato si proprio lui il Nobel da operetta,si e' appena comparto con (un prestanome) la VILLA DI MAGNUM PI, ho non lo detto io ma repubblica (visitare per credere), può darsi che li abbiano pagato un anticipo sulle provvigioni della distruzione della democrazia Occidentale, non c'è dubbio dal 46 non c'è nessuno che abbia fatto meglio e allora c'erano i bolscevichi del compagno Stalin, oggi qui PD.

Lofelo

Ven, 20/03/2015 - 17:56

Arriverà il momento in cui non avranno più la possibilità di lucidare le Toyota..........

lorenzovan

Ven, 20/03/2015 - 18:00

l'osso giornaliero per spaventare i"bambini"...lololol...i cammelli non sanno nuotare...lol...difficile l'invasione per mare.-..lolololo

Ritratto di viktor-SS

viktor-SS

Ven, 20/03/2015 - 18:04

E chi l'ha detto? La vostra amica Rita Katz, quella che prepara i filmatini su Terroristi SPA?

lorenzovan

Ven, 20/03/2015 - 18:08

come dire....un osso al giorno fa il banana pauroso...e disponibile all'uomo forte con leggi speciali...vero rame...lololololol

Bellator

Ven, 20/03/2015 - 18:09

Se questi fatti accadessero nel Regno Unito,gli ingesi con attacchi mirati un offensiva da cui i nostri veri falsi Ministrivewerimfalsi Mi8nistyri

baio57

Ven, 20/03/2015 - 18:16

Omario el Mukkario che dice ????

salvatore40

Ven, 20/03/2015 - 18:18

Mi hanno colpito i volti spauriti dei crocieristi italiani che interrompono la gita di piacere per precipitarsi a casa, luogo ancestrale di rifugio e sicurezza( su cui non si dovrebbe pagare né Imu né ISIS!)- In questi casi,l'ipocrisia nazionale stomachevolmente ripete : continuiamo a vivere regolarmente..come se nulla fosse..altrimenti la daremmo vinta ai terroristi.Nein,dico io : dobbiamo interrompere,dobbiamo rifugiarci,perché primum vivere deinde politicari,altro che renzismi e gentilonismi. Il Cinismo del Sinistrume ora dovrebbe essere evidente a tutti : si fa il decreto salva-Italia, si mandano gli italiani alla malora!

acam

Ven, 20/03/2015 - 18:33

non mi sono mai piaciuti i pareri della nuziata ma quello che ha detto ieri sera da vespa non faceva una grinza quelli non sono terroristi sono baqnditi che si stanno facendo i cavoli loro dietro lo scudo delle moderne crociate. é Guerra e Guerra deve sessere. il generale di tobruck aveva chiesto aiuto renzi doveva andarci subito, l'e3uropa sta apettando che i tagliagole si organizzino meglio cosi l'afganistan lo avremo alle nostre Porte, e qudno saranno entrati allora poi la merke e i suoi lecchini dovranno lavarsi le mutande, se ne avranno il tempo

acam

Ven, 20/03/2015 - 18:33

non mi sono mai piaciuti i pareri della nuziata ma quello che ha detto ieri sera da vespa non faceva una grinza quelli non sono terroristi sono baqnditi che si stanno facendo i cavoli loro dietro lo scudo delle moderne crociate. é Guerra e Guerra deve sessere. il generale di tobruck aveva chiesto aiuto renzi doveva andarci subito, l'e3uropa sta apettando che i tagliagole si organizzino meglio cosi l'afganistan lo avremo alle nostre Porte, e qudno saranno entrati allora poi la merke e i suoi lecchini dovranno lavarsi le mutande, se ne avranno il tempo

little hawks

Ven, 20/03/2015 - 18:37

Bisogna impedire il traffico di uomini dalle coste della Libia con uno stretto blocco militare. Ogni imbarcazione che si allontana dalla riva va obbligata a tornare a terra. Sul suolo libico dobbiamo costruire dei Centri di Accoglienza ben difesi e lì valutare i richiedenti prima di dare loro asilo. In Italia, per prudenza, dobbiamo evitare che arrivino i mussulmani, a quelli già residenti nel paese dobbiamo togliere i diritti civili e la cittadinanza ed in cambio aiutarli a tornare dove svettano i minareti. Nel nostro paese abbiamo diritto di vivere in pace!

acam

Ven, 20/03/2015 - 18:41

alejob Ven, 20/03/2015 - 17:20 fammi capire tu partiresti subito senza paura? vai a combattere chI quattro Toyota con la bandiera nera e mitragliera? quando il cecchino ti ammzzera stai dsicuro che sarà all'improvviso e la paura sarä finita. hai un'idea esatta di Cosa il nord civilizzato ci sata preparando? scrivevo giorni fa e non é stato pubblicato i campi profugi dovrebbero essere alle frontiere con uscita facilitata verso nord e divieto di rientro

Ritratto di Ubidoc

Ubidoc

Ven, 20/03/2015 - 18:44

Dovranno passare per la Sicilia. La Mafia li distruggerà.

Bellator

Ven, 20/03/2015 - 18:56

Ma la NATO a cosa serve?, se tutta l'Europa, è attaccata da questi scalzacani di macellai, cosa si aspetta ad invadere militarmente tutte quelle zone dove hanno istituito il Califfato e dove massacrano migliaia di Cristiani e gli stessi islamici che rifiutano di aderire al Califfato. Questi farabutti,presi uno per uno son dei vigliacchi, ma in gruppo si credono potenti quando uccidono persone indifese. I Kompagnoski, tanto entusiasti di far eliminare Gheddafi, che aveva fermato le partenze clandestini,di questa ISIS, che ha già fatto versare sangue Italiano,non ne parla !!. tutti quei mocciosi di antagonisti, no TAV, no Global, arcobaleni, come mai non scendono nelle strade??.Questi sono traditori!! e lo hanno dimostrato quando a seguito dello attentato di Nasseria,dissero che erano pochi i militari uccisi.

acam

Ven, 20/03/2015 - 19:00

Ubidoc Ven, 20/03/2015 - 18:44 ma se stanno d'accordo

Ritratto di attilio-di-schioppo

attilio-di-schioppo

Sab, 21/03/2015 - 00:39

spero che tutto l'isis guardi queste pagine e si convinca che gli italiani sono solo una gran manica di mattacchioni e che specialmente con un paio di questi vostri commenti assurdi si ravvedano diventino dei buoni samaritani e posino le armi e le cattive intenzioni. amen PS pero ce la mettete prorio tutta a dire minchiate sesquipedali!

Ritratto di Ubidoc

Ubidoc

Dom, 22/03/2015 - 12:24

@accam Nel senso che c'è una certa somiglianza anche fisica e linguistica ?