La lista civica morattiana Terzi e Moioli volano al 2,4%

La lista civica Milano al centro vola a quasi due punti e mezzo. A scrutinio ancora in corso la formazione alleata con Letizia Moratti segnava un successo per il capolista Giovanni Terzi, assessore uscente del Pdl, e di Mariolina Moioli, anche lei in giunta e eletta cinque anni fa con una lista collegata al sindaco. A metà tra formazione di partito (vista la presenza de due amministratori) e di esponenti della società civile, è probabile che il pacchetto di voti di Milano al centro sia stato sottratto in buona parte al Pdl. Arrivati ieri sera al centro congressi di via Romagnosi, quartier generale del comitato elettorale della Moratti, gli assessori hanno commentato il risultato che costringe la coalizione a centrodestra al secondo turno. «Ci aspettavamo il ballottaggio ma non una forbice così larga» ha ammesso la Moioli. Da oggi «riprenderemo a lavorare - ha detto - e ce la metteremo tutta. Crediamo nel nostro progetto e riteniamo che la città abbia bisogno del nostro lavoro». Moioli, da sempre molto vicina al sindaco, ha raccontato di aver avuto uno scambio di messaggi con Letizia Moratti questo pomeriggio. Alla domanda se il primo cittadino è sereno, Moioli ha replicato: «Affrontiamo con grande serenità questi fatti politici». Fa eco Terzi, «siamo molto fiduciosi che riconquistando quei moderati che stanno dando ragione a questa lista civica Milano al Centro si possa ancora vincere questa difficile partita». Questa, ha detto, è una riflessione «che va spesa in questo momento, dobbiamo gurdare al centro e ai moderati di questa città».