La «lista Polverini» contro la Polverini

Il logo è rosso, e la scritta bianca al centro recita: «Polverini». Sopra, in caratteri verdi, un po’ più piccoli, il nome «Fabio». Sotto la dicitura, in bianco: «Regione Lazio». È la lista «Polverini», la prima in assoluto ad essere stata depositata ieri mattina nel Tribunale di Roma. E quella che creerà più problemi agli elettori anziani o distratti: non sostiene infatti la candidata del centrodestra alla presidenza della Regione, Renata Polverini, ma Roberto Fiore, che corre per Forza nuova, formazione di estrema destra. I presentatori della lista, tra cui i responsabili Roberto Gentili e Arturo Fontana, si sono presentati ieri mattina già alle 6 ai cancelli di via Varisco per «bruciare» tutti sul tempo e presentare per primi la lista. Capolista è Fabio Polverini, odontotecnico, presidente di un’associazione di commercianti. La lista «Polverini», riferiscono i responsabili del movimento, si dovrebbe presentare anche nel collegio di Viterbo. Sconcertata l’ex sindacalista: «Questa non è politica, è un’altra cosa», ha detto a margine di una visita nel carcere di Rebibbia.