Liste, in Comune e nell’Unione è rissa

Tutto doveva concludersi alle 12. A quell’ora, invece, sono cominciati i problemi. E le polemiche. Ieri scadevano i termini per presentare le liste che correranno alle elezioni comunali del 27 maggio. Gli uffici dell’anagrafe avevano iniziato i controlli di firme e materiale di supporto venerdì mattina alle 8 e, stando alla legge, tutto doveva essere concluso per le 12 di ieri. A quell’ora, però, solo 15 delle 27 liste «prenotate» avevano completato la procedura. Si è deciso allora di ritirare il materiale delle altre (nove, tre hanno rinunciato all’ultimo) e - fra polemiche e minacce di ricorsi - si è andati fino a tarda sera per esaminarle. (...)