Liste d’attesa troppo lunghe: Montaldo copia la cura Biasotti

Eco addome completo a Villa Scassi 258 giorni, al San Martino 190 giorni. Stessa situazione per un'eco all'addome inferiore e superiore, al capo e al collo per la tiroide, alla mammella. Per l'Ecocolordoppler TSA si va invece dai 63 giorni del Villa Scassi ai 183 del Galliera. Uguale per gli arti e per l'ecocolordopplergrafia cardiaca. Per la mammografia bilaterale è peggio, dai 184 giorni dell'Evangelico ai 332 di Villa Scassi. Migliora, si fa per dire, la situazione per la Tac completa all'addome, dai 14 giorni di Villa Scassi agli 85 del San Martino. Al capo dai 27 giorni del Galliera ai 62 dell'Evangelico e al torace dai 3 giorni dell'Evangelico agli 85 del San Martino. Sotto ai venti giorni per le Tac a bacino, arto superiore e inferiore. Si ricomincia con numeri stratosferici con le altre Eco. Al cervello dagli 83 giorni all'Evangelico ai 169 del San Martino. Per la risonanza alla colonna vertebrale dai 129 giorni del Villa Scassi e dell'Evangelico ai 158 giorni del San Martino. Per le visite cardiologiche si va dai 57 giorni del San Martino agli 85 del Villa Scassi. Per quelle oculistiche dagli 80 giorni al Villa Scassi ai 155 del San Martino. Per quelle ortopediche dai 14 giorni del San Martino al 105 del Galliera.
Un lungo elenco. Da paura. Lunghe, lunghissime, le liste d'attesa per centinaia di migliaia di genovesi e liguri che hanno bisogno dell'assistenza sanitaria. E dire che il piano di ridimensionamento delle liste è scattato il 20 ottobre scorso. I dati sono stati forniti ieri dall'assessore regionale alla Sanità Claudio Montaldo che, insieme al presidente Claudio Burlando, ha annunciato l'azzeramento, o meglio, il ridimensionamento dello scandalo grazie a un accordo sindacale, che prevede prestazioni aggiuntive del personale, e un investimento di un milione e ottocentomila euro, uno stretto controllo delle strutture pubbliche. Molto simile a quanto aveva fatto, con successo, l’ex presidente Biasotti. «Entro fine marzo - spiega l'assessore Montaldo - per sette grandi gruppi di visite, che comprendono 58 prestazioni, Tac, risonanze, ecografie, ecocolordoppler, oculistiche, ortopediche, cardiologiche, le massime attese saranno comprese fra i 30 e i 45 giorni. Le urgenze rimangono ovviamente tali e continueranno a essere espletate nei tempi brevissimi. Per le altre visite, tutte, l'obbiettivo dei 30 e 45 giorni sarà raggiunto entro la fine di dicembre del prossimo anno». Inoltre la Regione ha annunciato anche che entro natale saranno prenotabili al Cup anche le visite per strutture private convenzionate.