Liste rivoluzionate nel PdL, ecco chi trema

Un terremoto, una bomba atomica. Una semplice lettera, ma ad effetto devastante, che butta in aria tutte le previsioni sulle liste liguri per il rinnovo del parlamento. È firmata da Sandro Bondi, coordinatore nazionale di Forza Italia. Che precisa si tratta solo «di una bozza di lavoro provvisoria», ma che scrive ai dirigenti regionali per dettare le linee per la scelta dei candidati. Punto primo: non devono esserci inquisiti. Unica eccezione: che il procedimento in corso non sia frutto di una persecuzione politica. (...)