L'Italia del rugby porterà gli All Blacks a San Siro

Test match in novembre con l'obbiettivo di fare il record di pubblico per una partita della nazionale di rugby in Italia. Ma la leggendaria nazionale della Nuova Zelanda contribuirà a realizzare quest'impresa

Il rugby italiano sfida il mito di San Siro. E lo fa chiedendo aiuto a un'altra leggenda: gli All Blacks. Sabato 14 novembre, infatti, la Scala del calcio aprirà le porte al grande rugby, al test match tra gli azzurri e la Nuova Zelanda, forse la squadra più leggendaria del pianeta ovale. Un appuntamento impegnativo, a cui la federazione si sta preparando con particolare impegno, soprattutto perchè riportare la nazionale a Milano dopo oltre vent'anni (l'ultima occasione fu una sconfitta con la Romania in coppa Europa, proprio a San Siro, nell'88) ha un significato di grande prestigio per questo sport che pure sta vivendo il suo momento migliore, dopo l'inserimento dell'Italia nel Sei Nazioni.
E per fare le cose in grande stile, la federazione ha deciso di portare a Milano proprio gli All Blacks, la formazione di più grande richiamo, anche se in novembre ospiteremo in Italia un altro grande appuntamento, il test con il Sudafrica campione del mondo (probabilmente a Firenze).
La politica federale, dunque, è giustamente quella di andare a portare il rugby azzurro nelle altre grandi città, dopo aver ormai conquistato Roma con il Sei Nazioni. Lo scorso anno fu la volta di Torino, che rispose alla grande riempiendo l'Olimpico per Italia-Argentina. Quest'anno si punta a fare il record proprio al Meazza: «Sessantamila spettatori sono l'obbiettivo realistico che ci poniamo - fanno sapere i dirigenti della Fir -, ma la vera scommessa sarà sfondare quel tetto e arrivare a riempire tutto lo stadio. Che vorrebbe quota 80.000».
Già, un traguardo che per il rugby italiano sarebbe veramente storico, visto che mai prima d'ora in Italia una partita ha avuto un pubblico così ampio. Vero è che gli all Blacks hanno sempre riempito gli stadi in cui sono arrivati: il Flaminio nel 2004, ma prima ancora Marassi a Genova nel 2000 e il Dall'Ara a Bologna nel '95.
Certo, questa volta la sfida è ben più ambiziosa, ma il rugby italiano si sente pronto per questa meta. Il campo forse sarà un po' cortino, ma davanti alla possibilità di conquistare San Siro anche gli All Blacks chiuderanno un occhio