Lite con la pistola peruviano in cella

Aveva una rivoltella nascosta nei pantaloni e nel marsupio, un caricatore. Per questo C.F.Q., 50enne peruviano regolarmente residente in Italia, è finito in manette. È successo l’altra sera verso le 19,30 a Paullo, in via Donizetti. I carabinieri del nucleo Radio mobile della compagnia di San Donato sono dovuti intervenire dopo aver ricevuto la segnalazione di una lite in corso fra condomini. Giunti sul posto, i militari hanno trovato soltanto un individuo dai tratti sudamericani che si allontanava. Accortosi della presenza dei militari, l’uomo però si è allarmato e ha compiuto un gesto sospetto mettendo mano a un’arma, una Beretta 7 e 65 con matricola abrasa. Il gesto ha indotto i carabinieri a bloccarlo e a perquisirlo. Alla cintura gli è stata trovata la pistola semiautomatica, caricata con 9 colpi. Mentre nel marsupio che portava in spalla lo straniero teneva altri colpi sparsi e un caricatore. Il peruviano, che non ha precedenti penali, è stato arrestato.