In lite per la Quercia «Il simbolo è nostro»

Che fine ha fatto il simbolo della Quercia? Dopo una fugace apparizione alle politiche del 2008, non si è saputo più nulla. Eppure, da allora se lo contendono i Ds di Piero Fassino, confluiti con la Margherita nel Pd, e un gruppo di irriducibili che ne rivendica la titolarità perché non vuole entrare a far parte nel nuovo soggetto unitario del centrosinistra. Dalle parole ai fatti, anzi alle carte bollate. Sono quaranta i «dissidenti» che si considerano gli unici eredi dello storico simbolo del Pci. Arrivano tutti da Barletta, hanno fatto ricorso (ex articolo 700 cpc) per chiedere al giudice del Tribunale di Roma di «inibire» agli ex vertici Ds di «continuare a fare uso del nome, del simbolo e del patrimonio del partito» perché ormai «fanno parte del gruppo del Pd», visto che alle politiche sono stati eletti nel partito allora guidato da Walter Veltroni.