Lite tra vicini di casa: un carabiniere spara

Tragedia sfiorata a Manziana dove un uomo è rimasto ferito da colpi d’arma da fuoco in seguito a una lite tra vicini di casa. A sparare con la pistola d’ordinanza è stato un maresciallo dei carabinieri, che al momento si trova in stato di arresto. Sull’episodio, accaduto domenica pomeriggio, indagano i carabinieri della compagnia di Bracciano. Secondo una prima ricostruzione, il sottufficiale, che vive nel paese vicino al lago di Bracciano ma presta servizio a Roma, avrebbe sparato per difendersi dal vicino di casa armato di coltello in seguito a una lite scoppiata per motivi ancora da accertare. A chiamare i carabinieri è stato lo stesso maresciallo. L’uomo ferito dai colpi di pistola è stato ricoverato nell’ospedale di Bracciano e non sarebbe in pericolo di vita. Indagini sono in corso per accertare l’esatta dinamica dell’accaduto. Il fascicolo è in mano alla Procura della Repubblica di Civitavecchia.