Litiga con la ex e per vendetta le cucina i suoi due gatti

Lei lo tartassa chiedendogli di lasciare l’amante, lui finge di assecondarla. Ma organizza una cena e le cucina i due gatti di casa (Zar e Guglielmo), arrosto. La vicenda si è svolta nei giorni scorsi in un paese alle porte di Milano e a raccontarla è Milena, che si è rivolta al tribunale degli animali di Aidaa, per avere una consulenza legale in merito a quanto accaduto.
«Mi rivolgo a voi perché sono disperata - scrive la signora nella sua mail - Da due anni sono separata da mio marito, io non posso accettare che lui veda un’altra donna e per questo motivo l’ho minacciato di ufficializzare la nostra separazione. Premetto che vivo (anzi vivevo) con due meravigliosi gatti siamesi maschi, Zar di 6 anni e Guglielmo di 5». Dopo l’ennesima litigata avvenuta sabato sera, (il marito abita a pochi passi da Milena nello stesso stabile un complesso di villette bifamiliari) l’uomo ha minacciato l’ex moglie di portarle via i gatti. «Lì per lì - spiega Milena - non ho dato peso alle sue parole e quando domenica sera mi ha invitato a cena a casa sua per fare la pace, ho accettato con piacere perché comunque il mio sogno è quello di riconciliarmi con lui. Domenica sera, arrivata a casa sua, mi ha accolta con un sorriso enorme e mi ha invitata nella sala da pranzo dove si trovava anche la sua attuale compagna, la cosa mi ha sorpresa, ma ho fatto finta di niente». Una volta seduti a tavola, ecco la macabra sorpresa: i due gatti arrostiti in una teglia come fossero conigli.