Litiga con la fidanzata e si butta dal sesto piano: è grave ma ce la farà

Dopo una lite con la fidanzata un giovane si è lanciato dal sesto piano di un palazzo ed è rimasto infilzato sulla cancellata del giardino sottostante. Le punte di ferro, però, non hanno leso alcun organo vitale ed ora, seppur in gravi condizioni, l'aspirante suicida si trova ricoverato al San Martino. Non è in pericolo di vita.
È accaduto l’altra notte, poco dopo l'1 e 30, in via Onorato, nel quartiere di Marassi.
Il giovane, 28 anni, abitante in via Tanini, era andato a fare visita alla fidanzata. Durante la serata, però, tra i due è nata una discussione presto degenerata. L'uomo, in preda alla disperazione, avrebbe inghiottito alcuni tranquillanti e poi si è lanciato dalla finestra del sesto piano.
Il suo volo si è concluso su una cancellata che delimita un giardino, infilzato dalle punte di ferro. Fortuna ha voluto, però, che nessun organo vitale venisse lesionato.
Soccorso e trasportato all'ospedale San Martino, il giovane è stato ricoverato nel reparto rianimazione. I medici hanno comunque confermato che le sue condizioni, seppur gravi, non sono disperate.