Litigio tra giovani in zona Maciachini: accoltellato un ragazzo marocchino

Uno studente incensurato di 17 anni di
origine marocchina, K.M H., si trova ricoverato in prognosi
riservata all’ospedale Niguarda di Milano dopo che intorno alle
18 di ieri era stato trovato con una profonda ferita da coltello
alla schiena nell’appartamento dove vive con la mamma

Milano - Una lite tra giovani degenerata in un tentato omicidio. E' quanto è avvenuto ieri in uno stabile popolare di via Antonino Giuffré 8, in zona Maciachini nel capoluogo lombardo.

La coltellata Secondo i primi accertamenti dell’Ufficio prevenzione generale della Questura il 17enne (regolarmente in Italia da diversi anni) sarebbe stato raggiunto da un fendente sferrato da un ragazzo italiano sui vent’anni suo conoscente e che farebbe parte della compagnia di giovani della zona al culmine di una lite, avvenuta nell’androne del palazzo. L’indagine è ora condotta dagli investigatori del Commissariato Garibaldi-Venezia che stanno cercando di risalire all’identità dell’aggressore.

Operato Dopo il ferimento, l’aggressore sarebbe subito fuggito e il 17enne è riuscito a raggiungere la sua abitazione dove la zia lo ha medicato ma poi, di fronte alla gravità della ferita ha chiamato il 118. I soccorritori lo hanno così trasportato su un’autoambulanza in codice rosso in ospedale in prognosi riservata, ma non in pericolo di vita. Questa mattina è stato operato all’ospedale Niguarda di Milano: l’intervento si è reso necessario perché la coltellata ha leso un rene. Ora il ragazzo si trova in osservazione.