Litorale in ginocchio per il maltempo

Il maltempo e la pioggia ieri hanno fustigato la capitale e le coste laziali. Il vento di libeccio, con raffiche a 35-40 nodi, ha provocato in mattinata una forte mareggiata sul litorale romano. L’acqua è arrivata a lambire anche alcune strutture balneari a Fiumicino. «Nei punti in cui la rifioritura delle scogliere frangionde è stata completata la difesa antierosione ha tenuto - afferma Cesare Sbaraglia, dello stabilimento Florida -, maggiori difficoltà invece si sono registrate sui punti del lungomare, dove anche le opere di rifioritura non sono state ultimate. Speriamo, come sembrerebbe dalle previsioni, che il vento cambi presto direzione e metta a tramontana». Disagi molto forti si sono registrati anche all’aeroporto di Roma-Fiumicino. Le condizioni meteorologiche avverse, ma soprattutto il forte vento, hanno consentito ieri mattina l’utilizzo di una sola pista per atterraggi e decolli. Si sono verificati forti disagi per chi vola, che si sono ripercossi per l’intera giornata. La compagnia Alitalia, che ha segnalato il problema, ha cercato anche di mettere in atto tutte le misure possibili per ridurre al minimo i disagi per i suoi clienti.