Una liturgia «cantata» con Luigi Cinque

Il concerto di Santo Stefano è ormai un appuntamento radicato nella tradizione. Da oltre dieci anni il 26 dicembre nella Basilica di Santa Maria in Ara Coeli si incontrano artisti che, provenienti da diverse parti del mondo, vengono chiamati a dare voce a nuove forme del narrare liturgico. Il concerto, in programma alle 11.30, prevede la partecipazione della Luigi Cinque Hypertext O’rchestra che eseguirà Appunti per un liturgia d’autore. Tra gli altri ospiti anche il coro quartetto «su cuncordu ’e su rosariu» di Santu Lussurgiu. Vero monumento del canto a cappella di tutti i tempi. Una confraternita che vive dal 1600 e si tramanda la magia di una tecnica vocale e un impasto davvero irraggiungibile.