Il Livorno fa festa ma l’Empoli attacca Rosetti

Morrone e Lucarelli firmano i gol, Somma critica l’arbitraggio: «Non ci ha permessso di giocare»

Alessandro Santarelli

da Livorno

Morrone e Lucarelli lanciano il Livorno a 21 punti, la squadra di Donadoni vince il derby toscano con l’Empoli ma Somma, tecnico della neopromossa non accetta la sconfitta e critica pesantemente l’arbitraggio di Rosetti: «Le partite si giocano in tre: le due squadre e l'arbitro e oggi questo non c'era». La sua furia, davanti alle telecamere di Sky viene confortata dalla tesi: «È stata una direzione a senso unico, che ci ha penalizzato». Il tecnico empolese non ha gradito i molti falli fischiati in attacco a Riganò e compagni: «Nel secondo tempo non siamo riusciti a giocare come volevamo».
Recriminazioni e amarezza per Somma: «Ce lo avevano detto che essendo una piccola società avremmo avuto di che soffrire - aggiunge il tecnico - ma non possiamo fare belle prestazioni e pagare sulla nostra pelle gli errori degli altri». Infine l'allenatore azzurro parla anche della partita: «Sono soddisfatto della prestazione della mia squadra perché ho visto una squadra tonica e questo è quello che conta. I risultati verranno. Il Livorno ha avuto il merito di capitalizzare le uniche occasioni che ha avuto».
La pensa diversamente dal proprio allenatore, l'esperto portiere empolese, Gianluca Berti: «Oggi siamo stati meno brillanti di altre volte - dice - anche se il Livorno non ci è stato superiore, pur avendo il merito di realizzare due gol quando ha avuto le palle buone».
Fa il pompiere invece Donadoni che non vuole parlare della classifica: «Non parlatemi di Champions o Europa, perché io continuo a guardarmi dietro le spalle. Certo che il margine che abbiamo sulla zona retrocessione è attualmente rassicurante».