Livorno, morso dal serpente Jet porta il siero

È arrivato ieri pomeriggio da Lugano all’aeroporto fiorentino di Peretola, a bordo di un jet privato noleggiato dall’azienda sanitaria livornese, il siero che ha salvato la vita a Marco Mazza, il livornese di 33 anni morso in mattinata dal serpente a sonagli che custodiva da circa dieci anni nel suo appartamento. L’antidoto al veleno del rettile è stato reperito nel Canton Ticino e le cinque fiale necessarie sono state caricate a bordo di un aereo privato e trasferite a Firenze.