ll jazz di Vannelli e la rassegna Rondò

Gino Vannelli «live». Questa sera ultima occasione per incontrare e ascoltare uno degli artisti più intriganti del nostro tempo: filosofo, musicista, compositore e poeta. Certamente una figura poliedrica. L’appuntamento è al Blue Note (via Borsieri 37 - spettacoli alle 21 e 23.30, biglietti acquistati all’ingresso prima dello spettacolo 33 euro, info: 899700022). L’artista è accompagnato al pianoforte da Michiel Borstlap, Eric Kooger alla batteria e Boudewijn Lucas al basso. Vannelli, emancipatosi dal ruolo stereotipato di sex symbol degli anni Settanta, si è spinto nel regno del jazz e della classica, combinandole con il pop e rock. Di diverso segno e pianeta i concerti i programma sempre stasera e domani, rispettivamente, al teatrino della Villa Reale (Monza, alle 21), e alla palazzina Liberty (largo Marinai d’Italia, Milano, alle 17). La rassegna è quella di Rondò di Divertimento Ensemble. Musiche di Beethoven, Di Bari, Donatoni, Gentilucci, Jarrell e Rihm.