ll sindaco protesta: «Troppo cara l’acqua»

da Santa Margherita

L'acqua a Santa Margherita costa troppo. A sostenere questa tesi è il sindaco della località rivierasca Claudio Marsano.
Il primo cittadino di Santa Margherita ha inviato una lettera alla Idrotigullio Spa, al presidente della Provincia Alessandro Repetto ed al presidente dell' Amga Spa, in cui ha fermamente protestato per il «caro bollette». Lo stesso sindaco di Santa Margherita Ligure ha inoltre preannunciato che alla conferenza dei sindaci proporrà una rivisitazione dell' articolazione tariffaria.
«Da più parti mi pervengono lamentele per il caro bollette che sono pervenute agli utenti ed ho notato, anche a fronte di un presumibile incremento del 50-60% previsto secondo la nuova tariffa base, che si sono riscontrati aumenti che vanno dal 100 al 400% - scrive Marsano -. Mi risulta, inoltre, che da alcuni utenti sia stata data la possibilità di versare un acconto pari al 50% della spesa creando disparità di trattamento, per cui chiedo urgenti delucidazioni in merito».
«Pur conoscendo l' articolazione tariffaria, ritengo che alcuni aumenti siano ingiustificati e dovrebbero, quindi, essere rivisti per non gravare in modo così consistente sull' economia della città - prosegue Marsano -. Ricordo inoltre che lo spirito della legge Galli è quello di sfruttare al meglio la risorsa idrica e non quello di creare eccessivo profitto per il gestore unico e che la precedente gestione in economia, con tariffe decisamente più economiche, risultava in utile».