Loano si veste con i colori del Vaticano

Loano si schiera con Papa Ratzinger e barda il palazzo municipale con i colori - bianco e giallo - del Vaticano. «Sarebbe troppo facile e scontato cantare la messa a requiem della democrazia, della libertà di parola e della libertà di culto nel nostro paese; molti autorevoli personaggi della cultura si sono già espressi con grande autorevolezza ed io non ho nulla di nuovo da aggiungere - spiega la propria decisione il sindaco di Loano Angelo Vaccarezza -. Sarebbe anche facile e certo di pessimo gusto mettere le bandiere a mezz'asta nel mio Comune in segno di lutto. Preferisco esprimere la mia solidarietà nei confronti di un Capo di Stato straniero esponendo i colori dello Stato che rappresenta». Ma non basta. Aggiunge Vaccarezza: «Voglio solo sottolineare l'assoluta incapacità da parte di chi dovrebbe formare le generazioni future aperte al dialogo, di organizzare un incontro così importante insieme alla paura di confrontarsi o di ascoltare campane con musica diversa dal pensiero dominante, proprio quanto l'Università "La Sapienza" dedica l'anno accademico alla lotta contro la pena di morte. Quale docente sarebbe stato migliore del Professore Ratzinger? Sul fatto che il Vescovo di Roma non possa più girare liberamente nella Città di cui è Pastore non aggiungo altro». Intanto giunge in Curia a Genova la notizia che papa Benedetto XVI a maggio andrà anche in visita al Santuario delle Misericordia di Savona, diversamente da come era stato anticipato.
Le vicende romane, ben note, che hanno condotto il pontefice alla decisione di non partecipare all’inagurazione dell’anno accademico alla Sapienza hanno sollevato forti critiche e prese di posizione anche a Genova e in Liguria. Il gruppo regionale di An ha presentato un ordine del giorno, da discutersi nella prossima seduta del consiglio regionale, per manifestare solidarietà a Papa Benedetto XVI. «Si tratta di una vittoria dell’intolleranza e di una sconfitta della democrazia», ha detto il capogruppo di An Gianni Plinio. «Siamo dinnanzi ad una vicenda gravissima - ha aggiunto Plinio - che ferisce profondamente le coscienze di tutti gli italiani e di tutti i liguri». «Voglio sperare che, almeno sulla solidarietà a Papa Ratzinger - ha concluso il capogruppo di An - il consiglio regionale sappia esprimersi all’unanimità». Solidarietà anche da Roberto Cassinelli, coordinatore metropolitano di Forza Italia. Intanto nella seduta del consiglio municipale Medio Levante è stata approvata all’unanimità la proposta del capogruppo Udc Maurizio Casalegno, di intitolare la piazza della Fiera a Giovanni Paolo II.