Locomotore «fuso» paralizza il traffico

Traffico paralizzato, ieri mattina, per un’ora e mezza, fra le 11 e le 12 e 30, sulla linea ferroviaria nei pressi di San Quirico: l’ennesimo disagio per i viaggiator, questa volta sulla direttrice per Mignanego, si è verificato a causa del guasto a un locomotore, agganciato in coda a un treno merci, che è letteralmente «fuso». Avvertiti dal personale in servizio sulla linea, sono intervenuti tempestivamente i vigili del fuoco che hanno predisposto i primi soccorsi. I treni, impossibilitati a passare sulla linea, sono stati spostati sulla direttrice che tocca le stazioni di Sampierdarena. Una volta rimosso dai binari il locomotore, è stato possibile ripristinare il traffico. Secondo quanto ricostruito dalla Polfer, al treno merci erano stati applicati, per superare un tratto in salita, due locomotori. Una misura che si è rivelata insufficiente: i due locomotori erano collocati rispettivamente in cima e sul fondo del convoglio, ma quello che aveva il compito di spingere il convoglio non ha retto alla pendenza, si è surriscaldato e fuso non appena uscito da un tratto di galleria lungo 300 metri. Qui, il treno si è fermato e non è stato più possibile farlo ripartire nonostante i numerosi tentativi. Indispensabile, a quel punto, l’intervento dei vigili del fuoco del distaccamento di Bolzaneto per ristabilire la normalità sulla linea.\