Lodo Alfano, domani inizia l'iter alla Camera

Roma - La norma che sospende i procedimenti giudiziari nei confronti delle più alte cariche dello Stato, nota ormai come "lodo Alfano", comincerà il suo iter parlamentare domattina alla Camera, nella seduta congiunta delle commissioni Giustizia e Affari costituzionali della Camera. Lo ha deciso l’ufficio di presidenza delle due commissioni. Intanto, si fanno sempre più pressanti le voci di uno ’scambiò tra la norma blocca-processi, contenuta nel dl sicurezza, e l’approvazione del lodo Alfano in entrambi i rami del Parlamento entro l’estate. La maggioranza, infatti, potrebbe stralciare la blocca-processi dal dl sicurezza, in cambio però di un’approvazione «quasi in simultanea» del "lodo Alfano".

Secondo il presidente della prima commissione di Montecitorio, Donato Bruno, infatti, il testo del lodo potrebbe «passare l’esame delle commissioni entro giovedì» e quindi approdare in Aula già venerdì, ovvero contemporaneamente al dl. Questo porterebbe a poter approvare i testi quasi simultaneamente e consentirebbe alla maggioranza di togliere la bloccaprocessi dal dl. In quest’ottica, dunque, è stata convocata per questa sera alle 20 la conferenza dei capigruppo.