Una loggia massonica interna contro il Papa

Senza ombra di dubbio Farinella è seguace di qualche «loggia massonica» (purtroppo presente nella Chiesa post-conciliare); loggia che predica la libertà religiosa, la democrazia contro lo stato di diritto la laicità dello Stato che incita all’odio politico e religioso in nome «dell’antifascismo militante». Paolo Farinella, poi, confonde l’Islam con il mondo moderno in quanto Lepanto è una bandiera un nuovo vessillo contro il fondamentalismo islamico che nulla ha a che fare con questo mondo globalizzato e privo di ideali veri. È disgutoso che un sacerdote attacchi la figura di un Papa nel tentativo di screditarlo e di contaminare la sua dignità. Tale meschinità e miseria non possono né debbono trovare posto nei rappresentanti della Chiesa apostolica romana che parla dei valori dello spirito, di amore, di patria.