Lombalgia e cervicalgia si curano senza dolore

Di fronte alla possibilità di utilizzare la terapia Tecar, il dottor Marco Pozzolin, primario di traumatologia al Pio X, ammette di essere stato molto scettico: «Con le nuove terapie adotto sempre un approccio molto distaccato, ma alla fine mi sono convinto». Come? «Grazie ad un collega ortopedico che è riuscito a superare i suoi problemi al tendine e a partecipare alla maratona di New York». Tecar è una tecnica fisioterapica innovativa basata sull’irradiamento di energia dall’esterno: genera energia endogena richiamando cariche elettriche nella zona da trattare aumentando la temperatura e riattivando la circolazione della parte lesa. «In poche parole - continua Pozzolin - si ottengono risultati più velocemente rispetto alle normali terapie, ma senza alcun dolore».