Lombardia, 40mila euro per salvare le marionette

La storica famiglia Colla realizzerà una banca dati per riunire tutte le compagnie in circolazione e diffonderà la tradizione in tutto il mondo

Fondi in arrivo per salvare la tradizione delle marionette. La giunta regionale lombarda ha stanziato 40mila euro per la realizzazione del progetto «Il Teatro delle marionette in Lombardia: la Compagnia marionettistica Carlo Colla e Figli, valorizzazione del patrimonio immateriale».
Il programma prevede una serie di interventi diversificati volti alla valorizzazione e alla divulgazione del patrimonio della tradizione marionettistica lombarda in tutto il mondo. In particolar modo, è previsto l'avvio di una banca dati multimediale che raccoglierà un primo nucleo di documenti digitalizzati relativi alla memoria storica dei marionettisti ancora attivi della Famiglia Colla, oltre alle testimonianze del lavoro artigianale svolto nel laboratorio che riprendono la tradizione ottocentesca dell'attività marionettistica.
«Grazie a questo contributo - spiega l'assessore alle Culture e Identità Massimo Zanello - la compagnia marionettistica Carlo Colla dell'associazione Grupporiani, con i suoi trecento anni di storia, porterà avanti l'attività di promozione e valorizzazione del patrimonio culturale popolare. Il teatro delle marionette è una ricchezza che appartiene alla nostra tradizione, è parte della nostra memoria storica e delle nostre radici. Ci riconduce all'età dell'infanzia, il momento fondamentale per la crescita e la formazione morale dell'individuo. Tenere viva questa memoria significa anche tenere vivo il bambino che è in noi».