«In Lombardia non torneremo a votare»

«Una persona seria non lascia un grande regione come la Lombardia dopo un anno che è stato eletto, non può dire “abbiamo scherzato”». Così il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi ha confermato che a suo parere, Roberto Formigoni anche se sarà eletto a Palazzo Madama sceglierà di rimanere alla presidenza della Regione Lombardia. «Formigoni ha chiesto di essere candidato per partecipare direttamente ad una battaglia così importante e Forza Italia ha deciso di accettare questa proposta. Lo stesso vale per il governatore del Veneto Galan e per quello del Molise Iorio». Non è vero che la candidatura di Formigoni al Senato abbia una funzione di acchiappa voti. «Le cose non stanno affatto in questi termini - ha spiegato Berlusconi -. La candidatura di Formigoni è stata decisa perché si ritiene abbia una utilità per Forza Italia». Immediata è arrivata la risposta del governatore. «Ribadisco che non c'è alcun vincolo alle mie scelte e alla mia candidatura che è vera e non solo simbolica». «Per una forma di rispetto i cittadini sappiano - ha proseguito il presidente del Pirellone - che se mi eleggeranno al Senato io poi sceglierò la soluzione migliore sulla base esclusiva di una valutazione del loro bene comune».