Lombardia record Ogni mese si fanno giocate per otto milioni

A ottobre la raccolta di «Win for Life» ha sfiorato i 49 milioni di euro (oltre 11,2 milioni destinati all'Abruzzo), un dato in crescita del 18,3% sul mese precedente (41,3 milioni). Un risultato che ha beneficiato dell’introduzione, a partire dal 6 ottobre, della versione «Gold» nell’estrazione delle ore 20, che permette di vincere fino a 10 mila euro per 30 anni (nella versione classica la vincita è di 6 mila euro per 20 anni). La Lombardia è la regione che più insegue il vitalizio: oltre 8 milioni di euro giocati lo scorso mese, una quota percentuale del 16,5%. Segue il Lazio con 5,2 milioni e una quota del 10,8%. Terzo posto per il Veneto, con 4,8 milioni e il 9,8%. Solamente queste tre regioni, da sole, totalizzano il 37% delle giocate. In top five anche l'Emilia Romagna, con 3,9 milioni (8%), seguita da Toscana e Campania, appaiate con 3,4 milioni (6,9%).
Le vincite complessive realizzate a ottobre hanno superato i 30,5 milioni di euro, il 13,4% in più rispetto al mese precedente. Lazio pigliatutto con oltre 5,8 milioni di euro, pari al 20% del totale. Secondo posto per Emilia Romagna, con premi per 4 milioni (13,1%), seguita dalla Lombardia con 3,9 milioni (12,7%). A ottobre sono stati centrati dieci vitalizi – ancora però nessun «Gold» - finiti a Roma (2), Bologna, Reggio Calabria, Lecce, Bolzano, Forlì, Piombino, Brescia e Viterbo. L’effetto «Gold» (9,2 milioni di euro puntati lo scorso mese) ha portato le giocate, tra settembre e ottobre, a crescere del 18,3%. La regione che in assoluto ha registrato l’incremento maggiore è stata la Valle d’Aosta, con il +30,8%. Tra le grandi regioni è il Lazio ad aver fatto meglio, con un +26,1%, quasi otto punti percentuali in più della Lombardia. Nella media nazionale (incremento tra il 15% e il 20%) le altre regioni da Top Five per giocate (Veneto, Emilia Romagna, Toscana e Campania), mentre per la Puglia la crescita più contenuta, «appena» l’11,7%.