Lombardo ribaltonista adesso sogna anche una vacanza a Kabul

Due clamorose gaffe in una sola intervista. Il record è del governatore della Sicilia, Raffaele Lombardo, che sull’Espresso ieri in edicola le ha sparate grosse: «Se trascorressi 15 giorni a Kabul mi sentirei in vacanza, tanto la mia vita è complicata». Poi, non contento, è scivolato sull’altra buccia di banana: «Ho varato una giunta di tecnici sostenuta da Mpa, Fli, Udc di Casini, Api di Rutelli e dal Pd, almeno dalla sua ala antimafia, maggioritaria». E gli altri tutti mafiosi? A imbufalirsi è il senatore Pd Enzo Bianco, che sottolineando i motivi della sua contrarietà a Lombardo, dice: «Sono in ottima compagnia. Un nome per tutti: Rita Borsellino». Anche il ministro dell’Ambiente Stefania Prestigiacomo, attaccata dal governatore, non le manda a dire: «Lombardo avrebbe bisogno di un buon medico». Di un medico chissà, di uno spin doctor sicuramente.