Londra, aereo manca la pista Chiuso lo scalo di Heathrow

Paura per un aereo della British Airways
proveniente da Pechino. Forse una raffica di vento ha causato l'incidente. Bloccato anche il premier Brown in partenza per la Cina. <strong><a href="/media.pic1?ID=331">Guarda le foto</a></strong>

Londra - Molti disagi e 8 feriti lievi. È il bilancio dell’atterraggio fuori-pista nello scalo londinese di Heathrow da parte di un Boeing 777 della British Airways proveniente da Pechino con 152 persone a bordo. L’incidente - il primo che veda coinvolto un 777 dalla sua entrata in servizio, tredici anni fa, come sottolinea la Boeing - ha portato alla chiusura temporanea della pista coinvolta, con inevitabili ripercussioni sulla regolarità degli altri voli.

Anche il primo ministro Gordon Brown, in partenza per la Cina con una delegazione di imprenditori, ha dovuto ritardare la sua partenza. I soccorsi a terra sono stati immediati, con i vigili del fuoco che hanno cosparso l’aereo di anti-infiammanti a scopo precauzionale mentre l’equipaggio procedeva all’evacuazione delle persone a bordo attraverso gli scivoli d’emergenza. Le condizioni degli 8 feriti non sono preoccupanti, gli altri passeggeri hanno dovuto sottoporsi alle domande della polizia.

L’inchiesta è in corso, ma stando ad alcune indiscrezioni la causa dell’incidente potrebbe essere stata una raffica di vento. La British invita ad attendere che gli investigatori terminino il loro lavoro: il portavoce della compagnia puntualizza che il pilota "è uno di quelli con maggior esperienza, vola per noi da quasi 20 anni"; l’aereo dell’incidente è in servizio da 6.