Londra: «Arrestate il principe del Brunei»

Londra. Guai per il principe Jefri Bolkiah, fratello del sultano del Brunei: un giudice britannico ha emesso un mandato di arresto europeo nei suoi confronti. Il milionario non si è presentato ad un’udienza all’Alta Corte di Londra nella quale avrebbe dovuto rispondere all’accusa di aver fatto sparire 8 miliardi di sterline quando lavorava in qualità di ministro delle Finanze nel suo Paese. Per questo il principe - in esilio in Gran Bretagna - è impegnato da 10 anni in una battaglia legale con la Brunei Investment Agency, società controllata dal sultano, suo fratello. Nel 2000 il principe Jefri aveva accettato di versare 3 miliardi di sterline alla Brunei Investment Agency per chiudere la questione, pur non dichiarandosi mai colpevole. Il principe ha però sempre rifiutato di rendere pubblici i conti in banca, ritirando fondi da conti già sequestrati. Per la violazione dei termini dell’accordo raggiunto in tribunale il principe Jefri, sfuggito all’ultima udienza, rischia ora due anni di prigione.