Londra, gli attentati del 7 luglio non erano prevedibili

Londra. Era stato segnalato ai servizi di sicurezza interna britannici dell’MI5 Mohammad Sidique Khan, l’organizzatore degli attentati dello scorso luglio a Londra, uno dei quattro terroristi che si sono fatti esplodere a bordo di convogli della metropolitana e su un autobus. Ma gli attentati che provocarono la morte di 52 persone e il ferimento di centinaia non avrebbero potuto essere evitati. Lo afferma il rapporto della commissione intelligence e sicurezza del Parlamento presentato ieri. Oltre a Khan, un altro degli attentatori, Shezhad Tanweer, era stato segnalato ai servizi di sicurezza. Ma le indagini non furono approfondite a causa di altre «priorità» - inclusa quella di prevenire un attacco contro il Paese» -, e per le «scarse risorse» a disposizione.