A Londra balzo di Lloyds Tsb

La settimana a New York termina su basi incerte, dopo un avvio resistente. Il rally dei prezzi del greggio, dopo il tentativo di far saltare in aria una raffineria in Arabia Saudita, e la caduta degli ordini dei beni durevoli negli Usa hanno man mano allontanato gli indici azionari dai livelli delle chiusure di giovedì. Tra i titoli in calo, Gap cede il 4% per una prevista riduzione degli utili, come Nordstrom, che perde oltre il 5%. In controtendenza Kohl’s, che guadagna il 5,6%. Tra le blue chip del Nasdaq, JetBlue Airways guadagna il 3,8% e Research in Motion l’1,7%. Borse europee in rialzo. A Londra acquisti sui bancari guidati dal gruppo Lloyds Tsb (più 5,6%), che ha annunciato utili migliori del previsto. L’interesse degli operatori si è accentrato a Parigi, dove si è avuto il gran balzo di Suez (più 6,1%) e Gaz de France (più 2,8%), per la ipotesi di fusione tra le due aziende per contrastare una possibile Opa della italiana Enel. Il nuovo rialzo del greggio ha rimesso in moto i titoli «oil».