Londra chiude il reparto avvistamento Ufo

Nel corso di 50 anni ha ricevuto migliaia di notifiche ma non ha mai ottenuto nessuna prova

Il ministero della Difesa britannico ha annunciato ieri la chiusura del suo reparto ufficiale dedicato alle segnalazioni di avvistamenti di Ufo, che dal primo dicembre ha disattivato sia il suo numero verde che il suo indirizzo e-mail. In un comunicato, il ministero ha dichiarato che nel corso di 50 anni ha ricevuto migliaia di notifiche di presunti avvistamenti di Ufo, che però non hanno prodotto né prove dell'esistenza di vita extraterrestre, né prove di qualsiasi vera minaccia per la Gran Bretagna.
Abbiamo trasferito il singolo ufficiale incaricato di verificare ed esaminare i rapporti sugli avvistamenti segnalati dalla gente in un altro ufficio, risparmiando in questo modo 44.000 sterline l'anno, ha annunciato ieri un portavoce del ministero. La nostra - ha aggiunto - non è una presa di posizione, non abbiamo un'opinione sulla possibile esistenza di alieni, ma mezzo secolo di avvistamenti non hanno prodotto nessuna prova di vita extraterrestre.
Il ministero ha proseguito dicendo che i soldi risparmiati con la chiusura del dipartimento verranno dirottati sulle missioni all'estero: la nostra priorità è il fronte afgano - se un giorno ci sarà una reale minaccia dallo spazio, verrà comunque captata dal nostro radar che è in funzione 24 ore al giorno, sette giorni su sette.