Londra, corrono i bancari

Le borse europee, che hanno fin dalle prime battute beneficiato dei rialzi dei future sugli indici di New York, hanno rialzato la testa scongiurando il «lunedì nero» tanto temuto dopo il collasso della scorsa settimana. Un atteggiamento divenuto ancora più convinto all’apertura in terreno positivo di Wall Street (Dow Jones +0,56% e Nasdaq +1,08%). I listini europei hanno chiuso registrando i maggiori guadagni da 15 mesi, esattamente da maggio 2006. A trainare i titoli bancari, quelli più penalizzati nei giorni scorsi. In luce Royal Bank of Scotland, Barclays e Hsbc. A Londra l’indice Ftse 100 ha chiuso con un guadagno del 2,99%, il Dax 30 di Francoforte è avanzato dell’1,78%, il Cac 40 di Parigi è cresciuto del 2,21%, lo Smi a Zurigo è salito del 1,42 per cento.