Londra Downing Street racimola soldi coi souvenir

Pur di mettere insieme qualche sterlina in più il premier David Cameron aprirà un negozio di souvenir a Downing Street. È quanto rivela il «Mail on Sunday» ricordando che già Elisabetta II e la Casa Bianca fanno altrettanto. Di fatto Cameron si limiterà ad aprire al pubblico il negozio già presente a Downing Street, oggi solo per il personale interno. I profitti sarebbero spartiti tra l’azienda che realizza gli oggetti e il fisco. Al momento il negozio nella residenza del premier vende oggetti con lo stemma ufficiale di Downing Street, tra cui orsetti (12 sterline), magneti per frigorifero (3,25 sterline), grembiuli bianchi (10,25), guanti da forno (8,65) e stampe dagli acquarelli del Principe di Galles (20 sterline).