Londra, ergastolo al maxi terrorista

Londra. Il tribunale di Londra ha condannato ieri all’ergastolo un indiano cresciuto a Londra e divenuto cittadino britannico, Dhiren Barot, 34 anni, sospettato di essere un membro di al Qaida. Barot, convertitosi all’islam all’età di 20 anni, aveva progettato attentati che, secondo gli inquirenti, avrebbero oscurato quelli dell’11 settembre. Con bombe imbottite di gas velenosi voleva colpire contemporaneamente il metrò e alcuni hotel a Londra, Wall Sreet a New York, l’Fmi a Washington e le sedi di Citigroup e Prudential a Newark. Secondo l’accusa, per compiere gli attentati aveva chiesto finanziamenti ad al Qaida. Non potrà chiedere la libertà condizionata prima di aver scontato 40 anni di carcere.