Londra inaugura i saldi on line quest’anno la fila si fa su internet

Prezzi dimezzati ai magazzini più famosi d’Europa. Ma per tutti le occasioni sono anche in rete

Elena Jemmallo

Le vetrine di Brompton Road, nel cuore di Londra, oggi aprono i battenti un’ora prima, per celebrare l’evento consumistico più atteso dell’anno, gli «Harrods Winter Sales». Apertura straordinaria (e chiusura altrettanto straordinaria, un’ora dopo) segnano l’inizio della stagione dei saldi invernali. E i grandi magazzini londinesi quest’anno hanno deciso di giocare d’anticipo anche sul giorno di apertura. Così, mentre in Italia tocca attendere i primi di gennaio, nella City è già caccia all’affare. Considerate le riduzioni eclatanti (gli sconti variano dal 20 al 75 per cento) e il livello qualitativo delle merci (gli Harrods vendono, tra le altre cose, le più importati firme italiane di moda), l’evento è considerato già da anni di portata internazionale: una visita è consigliata da tutte le guide turistiche. Poiché ormai di un vero evento si tratta, con un copione che si ripete uguale ogni anno: folle di aspirati acquirenti che si mettono pazientemente in fila dal mattino presto, in attesa di vedere il Vip di turno (l’anno scorso fu Crhistina Aguilera, che volle jet privato dalla California e 200mila dollari di compenso per un impegno di qualche minuto) che taglia il nastro e dà il via ufficiale alla corsa all’acquisto. Da lì a un mese (la stagione invernale dei saldi si chiuderà ufficialmente il 28 gennaio) i 300 reparti sparpagliati per i cinque piani dell’immenso palazzo che ospita i grandi magazzini più famosi d’Inghilterra saranno perennemente affollati e con code di ore all’ingresso. Dando uno sguardo ai cataloghi e ai prezzi praticamente dimezzati su ogni articolo, si capisce bene perché solo durante il primo giorno di saldi si accalchino circa 300mila visitatori (questa è la cifra dell’anno scorso), contro gli appena 35mila che in periodi dell’anno più «tranquilli» visitano quotidianamente i grandi magazzini di Mohammed Al Fayed.
Un evento tutto londinese, certo, ma per chi non ha in programma di passare per la City, i saldi di Harrods corrono anche su internet. In forma ridotta, ma anche nel caso dello shopping on line, pur considerando le spese di confezione e spedizione e i tempi di attesa (il sovrapprezzo applicato per chi acquista dall’Italia si aggira attorno a 12 sterline, circa 18 euro), il risparmio è di tutto rispetto. A dire il vero, la stagione degli sconti su harrods.com è già cominciata da oltre una settimana. Armati di carta di credito, gli impazienti dello shopping scontato possono sfogliare il catalogo on line: gli articoli spaziano dai classici gadget targati Harrods ai vestiti firmati, agli oggetti per la casa, i profumi e gli accessori. Tutto a prezzi dimezzati.
Abbigliamento. Gli affari migliori, va detto subito, sono quelli su maglioni, sciarpe e camicie. Una sciarpa di cashmere si acquista on line a 109 sterline, pari a 159 euro (rispetto ai 209£ di listino), un cappotto di lana merino a 408 euro, ovvero 279 sterline (contro le 399 di due settimane fa). Il celebre cardigan stile inglese da 64 sterline (93 euro), scontato del 50%. Prezzi quasi dimezzati anche per tutte le camicie da uomo, in vendita a 39 sterline (57 euro), contro le 59 del listino ufficiale.
Alimentari ed elettrodomestici. Abiti, ma non solo. La stagione dei saldi firmati Harrods riguarda tutti i generi di prodotti, alimentari compresi. Direttamente dal «ground floor» dei grandi magazzini, quelli, per intenderci, che lasciano con l’acquolina in bocca i turisti curiosi che ci mettono piede per la prima volta, si possono acquistare le tradizionali marmellate inglesi, gusto arancia, in una confezione da tre barattoli. Prezzo? 13,05 sterline, pari a 17 euro (da listino: 17,55 sterline). Forse meno convenienti ma altrettanto curiose sono le scatole di caffè a 13 euro, ossia 8,95£ (dalle 12 solite). Capita anche di trovare ottime occasioni in saldo sugli elettrodomestici: un frullatore, messo in vendita solitamente a 109 sterline, si trova sul web scontato del 10 per cento, a 94,95£ (138 euro). Riduzioni analoghe per tostapane, macchina del caffè e bollitori.
Accessori. La scelta più vasta è sulle borse, borsette e accessori in generale. Si può ordinare un portafoglio firmato Harrods a 25£ (36 euro), una borsa a 42£ (pari a 61 euro): lo sconto è del 30%. I saldi omnicomprensivi non potevano certo trascurare la gioielleria: una spilla a forma di orsetto in oro a 19£ (27 euro), la versione a forma di elefante si porta a casa anche a meno, 12,95£ (19 euro). Ma il simbolo dello shopping da Harrods è e rimane l’orsetto di peluche, Nicholas Bear, immancabile souvenir da Londra. Anche quello è scontato, ovviamente, del 50%.