Londra, metrò bloccato: in migliaia ubriachi alla festa alcolica contro il nuovo divieto

la polizia ha chiuso in fretta e furia sei stazioni: la festa era degenerata dopo le colossali bevute. Il maxi-party viaggiante organizzato perché dalla scorsa mezzanotte è vietato il consumo delle bevande
alcoliche su tutti i trasporti pubblici della metropoli

Londra - La polizia è stata costretta a chiudere ieri sera in fretta e furia sei stazioni della metropolitana di Londra dove migliaia di giovani hanno celebrato con colossali bevute il fatto che dalla scorsa mezzanotte è vietato il consumo delle bevande alcoliche su tutti i trasporti pubblici della metropoli britannica. La chiusura è stata decisa perché i "festeggiamenti" avevano incominciato progressivamente a degenerare a causa dell' aumento del tasso alcolico: si segnalavano qua e là zuffe e aggressioni, i vagoni venivano danneggiati dai vandali. Migliaia di giovani hanno affollato ieri sera la metropolitana per un gigantesco party, "The Last Round On The Underground" (L'ultimo giro di bevute sulla metropolitana), organizzato spontaneamente via internet: è stata l'ultima occasione per bere in tutta legalità birra, vino e liquori prima dell'entrata in vigore della messa al bando dell'alcol dal sistema dei trasporti pubblici voluta dal neo-sindaco conservatore di Londra, Boris Johnson, per rafforzare la sicurezza e contenere la microcriminalità giovanile.