Londra riscopre le sue opere

«Erano vent’anni che in Inghilterra non venivano organizzate mostre su Eileen Gray. Era tempo che si parlasse di nuovo dell’eredità di questo grande architetto, soprattutto ora che giovani designer come Jasper Morrison hanno rivalutato il modernismo» dichiara Libby Sellers, curatrice della mostra «Eileen Gray», aperta al Design museum di Londra fino all’8 gennaio. Morta a Parigi, dopo una caduta, il 31 ottobre 1976, a 98 anni, Eileen Gray fu nominata nel 1972 Royal Designer to Industry dalla Royal society of art di Londra e dal 1978 il Moma di New York ha incluso nella collezione permanente il suo tavolo regolabile E.1027. «È il personaggio misterioso dell’architettura moderna del XX secolo», ha scritto The Guardian per l’inaugurazione della mostra, che comprende disegni e progetti originali, corrispondenza, gouache, pannelli in lacca, lampade, mobili, sedie, giunti dall’Inghilterra e dalla Francia, da musei e da collezionisti privati. Info: 0870.833.9966. Online www.designmuseum.org.