A Londra tonfo di Burberry

I timori relativi alla formazione di una «bolla cinese» del mercato azionario ha posto in secondo piano le speculazioni relative a nuove scalate azionarie o a possibili concentrazioni, mentre i report aziendali hanno penalizzato Network Alliance, che arretra di circa il 15%. Si rafforza Boeing (più 2%), ma di nuovo in rosso General Motors che cede l’1,1%. Netta inversione di umori in Europa, dove Parigi risulta la più penalizzata (dopo Milano), con una flessione dell’1,17%. Cedono i titoli dell’auto, con Volkswagen e DaimlerChrysler che a Francoforte arretrano intorno al 2,8%; in calo anche Continental (meno 2,2%). A Londra tonfo di Burberry (meno 3,8%), ma in positivo Cable & Wireless (più 2,8%).