Londra, torna la paura Accoltellato un 15enne

Londra - Ucciso a soli 15 anni. Ucciso ancora una volta con un coltello. È successo a Plainstow, est di Londra. E la vittima è la prima del 2009 a rientrare nella preoccupante statistica dei morti per knife-crime nella capitale inglese, dove l'anno socrso sono stati registrati 28 decessi per ferite da arma da taglio. Il ragazzino sarebbe stato colpito da un gruppo di coetanei dopo una festa nel centro comunitario nella chiesa locale di St Cedds, chiuso in anticipo proprio perché nel corso della serata di beneficenza era scoppiata una rissa. Pare non avesse con sé alcuna arma. E intanto si scopre che nel week end appena passato un altro adolescente di appena 14 anni è stato ferito alla testa con un colpo di pistola, ma le sue condizioni ora non sarebbero gravi. Gli episodi riportano però l'attenzione dell'opinione pubblica e delle forze dell'ordine all'emergenza del crimine e al dilagare della violenza in tutto il Regno Unito, non solo nella capitale. Emarginazione e degrado sociale le cause principali, ma il fenomeno spaventa perchÉ è attecchito soprattutto fra le gang giovanili, i gruppi di teenagers che sempre più spesso colpiscono coetanei per assurde vendette fra gruppi o semplicemente per mostrare la loro forza.